BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SARAH GHAZI/ Non vede il figlio da cinque anni, rapito dal marito fondamentalista islamico

Pubblicazione:

Il libro scritto da Sarah Ghazi  Il libro scritto da Sarah Ghazi

SARAH GHAZI FIGLIO RAPITO - La sua storia è diventata anche un libro Sarah Ghazi (nome di fantasia per ovvi motivi di sicurezza) è la protagonista di una terribile storia che svela tutto l'orrore del fondamentalismo islamico. Libanese, Sarah cresce nella Beirut appena ricostruita dopo i tanti anni di guerra civile.

Riesce a venire in Italia dove va a studiare medicina. Una donna araba, ma moderna e cosmopolita, come vorrebbero essere tutte le donne islamiche. In Italia conosce un altro libanese, i due si innamorano e si sposano. L'inizio di una vita felice? No, l'inizio di un incubo. Dopo poco tempo infatti il marito, Nasser, si interessa sempre più della parte fondamentalista della loro religione, l'Islam, quell'aspetto che negli ultimi anni ha preso piede parecchio fra molti musulmani, grazie alla nefasta influenza di organizzazioni terroristiche come Al Qaeda. Nel giro di poco tempo il marito trasforma la vita di Sarah in un incubo dei più terribili: la costringe a sopportare tutte le odiose regole che il fondamentalismo islamico impone alle donne: dal burla, a una vita segregata in casa alle violenze per ogni più piccola mancanza. Morte civile, si chiama. Lei non si perde d'animo e comincia una dura lotta per la sua libertà, riuscendo a separarsi dal marito. Tutto a posto? No, purtroppo. I due nel frattempo hanno infatti avuto un bambino. Quando i due si separano, come succede in casi analoghi, lui lo rapisce e lo porta con sé in Libano.




  PAG. SUCC. >