BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

PAOLA CONCIA/ “Lesbiche di m…, vi dovevano bruciare”: insultate la deputata Pd e la compagna

La deputata del Pd Paola Concia è stata pesantemente insultata da un passante, mentre si aggirava per le strade di Roma mano nella mano con la sua compagna.

Paola Concia Paola Concia

La deputata del Pd Paola Concia è stata pesantemente insultata da un passane, mentre si aggirava per le strade di Roma mano nella mano con la sua compagna.

Paola Concia, la deputata del Pd attivista per i diritti degli  omosessuali, mentre stava camminando mano nella mano con la sua compagna, Ricarda Trautmann, nel centro di Roma, intorno alle 19.30, è stata pesantemente insultata: «Lesbica di merda, vi dovevano bruciare nei forni», le ha urlato un uomo vedendola con un’altra donna. In difesa delle due è sopraggiunto Antonino Lo Presi, un deputato di Fli, mentre la gente intorno continuava a inveire contro la Concia. Nel frattempo, due carabinieri hanno assistito alla scena, e sono intervenuti quando l’uomo se ne stava andando. L’episodio è avvenuto  dopo che le due avevano percorso via di Campo Marzio, all’altezza di Piazza del Parlamento.

L’aggressore, un uomo sui 30 anni, ha urlato loro anche: «Lesbiche di merda mi fate schifo» Poi, rivolto alla parlamentare, ha attaccato: «Ti ho riconosciuto. A me non me ne frega niente che sei parlamentare. Vi dovrebbero mettere ai forni». La Concia non si è fatta prendere dal panico, mentre l’uomo continuava ad avvicinarsi, lei a risposto: «Come ti permetti di insultarmi così?». Intervistata da Repubblica.it, ha precisato: «Non ho avuto paura, e penso che sia un mio dovere preciso replicare e reagire a questo tipo di aggressioni. Deve essere un diritto mio e di tutte le persone omosessuali, il poter camminare mano nella mano, in strada, col proprio compagno o compagna».