BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BERLUSCONI/ Gli auguri di Pasqua al Papa: "Con gli immigrati siamo stati generosi"

Il capo del governo italiano scrive un messaggio di auguri Pasquali al Papa. Nel messaggio ricorda l'impegno generoso dello stato italiano verso gli immigrati

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

Il capo del Governo, in occasione della prossima festività della Pasqua, ha inviato un messaggio al Cardinale Tarcisio Bertone, segretario di Stato vaticano, destinato a Papa Benedetto. Nel messaggio, Silvio Berlusconi tocca vari argomenti, tra cui la recente emergenza immigrati.

A tal proposito, dice che lo Stato italiano si è comportato in modo generoso: la nostra risposta sull'emergenza immigrazione è stata generosa, ha detto. Ci stiamo ancora adoperando, continua poi il premier nel suo messaggio, per rispondere al meglio con generosità a tanta sofferenza. «La Santa Pasqua vede l'Italia impegnata nell'assistenza alle migliaia di persone in fuga dai Paesi del nord Africa. In ossequio al rispetto della dignità e del valore della persona umana sancito - come ha affermato il Santo Padre - dai Popoli della terra nella Carta dell'Organizzazione delle Nazioni Unite, si sta adoperando al meglio per rispondere con generosità a tanta sofferenza». Quindi un passaggio dedicato alla prossima beatificazione di Giovanni Paolo II, il primo maggio, che, scrive Berlusconi, vede il governo italiano impegnato per garantire una tranquilla e serena partecipazione della moltitudine di pellegrini che interverranno a Roma. «La sollecitudine e il legame del Sommo Pontefice con l'Italia sono testimoniati dai viaggi apostolici che prossimamente effettuerà nelle diverse parti del Paese: Aquileia e Venezia, Ancona, Lamezia Terme e Serra San Bruno. Invio a Lei, Eminenza Reverendissima, i più devoti auguri per i Suoi alti impegni».