BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

UOVA DI PASQUA/ Maxi sequestro: 19 tonnellate di dolci nella sporcizia

Ben diciannove tonnellate di uova di Pasqua e altri dolci inerenti le festività pasquali, per un valore di circa mezzo milione di euro, sono stati sequestrati dai reparti del Nas

Immagine d'archivioImmagine d'archivio

Ben diciannove tonnellate di uova di Pasqua e altri dolci inerenti le festività pasquali, per un valore di circa mezzo milione di euro, sono stati sequestrati dai reparti del Nas in tutta Italia.

I sequestri sono avvenuti in strutture apposite come pasticcerie, industrie dolciarie, depositi tutti chiusi per legge, perché carenti dal punto di vista dell'igiene sanitario o anche privi di autorizzazione a svolgere l'attività. In tutto 853 ispezioni in laboratori di preparazione e vendita delle uova pasquali: di questi, 295 sono stati trovati carenti dal punto di vista igienico sanitario. Quindi 316 i soggetti segnalati alle autorità giudiziarie, amministrative e sanitarie. La merce è stata sequestrata mentre in altri casi si è giunti alla chiusura immediata dell'attività con un totale di 466 sanzioni amministrative e penali. In pratica, 19 tonnellate di dolci pasquali che si è potuto evitare finissero in commercio e quindi acquistati. In alcuni casi i Nas hanno trovato situazioni igieniche davvero allarmanti: laboratori di pasticcerie poste in fatiscenti scantinati, locali umidi, pieni di insetti morti, sporcizia di vario genere.