BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CARMELA MELANIA REA/ Il mistero della siringa ritrovata. Proseguono indagini e interrogatori

Pubblicazione:

Carmela Melania Rea (Foto Ansa)  Carmela Melania Rea (Foto Ansa)

CARMELA MELANIA REA - Il mistero della siringa ritrovata. Proseguono indagini e interrogatori - Proseguono le indagini sulla misteriosa morte di Carmela Melania Rea, la donna ritrovata esanime due giorni dopo la sua scomparsa, avvenuta il 18 aprile a Colle San Marco (in provincia di Ascoli Piceno) mentre stava facendo una scampagnata con il marito Salvatore e la figlia Vittoria, di un anno e mezzo. Ieri sera sono stati interrogati dagli inquirenti, per circa sette ore fino a oltre Mezzanotte, il marito, il fratello e il cognato, quali persone informati sui fatti.

Nei loro confronti non è stato emesso alcun provvedimento di fermo. Nella mattinata verranno svolti nuovi sopralluoghi sul luogo della scomparsa, con l’ausilio dei Ris e dei famosi cani molecolari specializzati nel trovare eventuali tracce ematiche. Le ricerche si concentreranno in particolare sul tratto di strada che divide il parco giochi, dove la donna era insieme a marito e figlia, dal bar dove Melania si stava dirigendo quando è stata vista l’ultima volta. Proseguiranno inoltre gli interrogatori di persone estranee alla famiglia e gli accertamenti tecnici, in particolare sui tabulati telefonici.

Qualche elemento particolare potrebbe arrivare dall’esame della siringa ritrovata conficcata nel seno della vittima. E a questo proposito oggi il comandante provinciale dei Carabinieri di Ascoli Piceno, Alessandro Patrizio, ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni.


  PAG. SUCC. >