BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SANTO DEL GIORNO/ 27 aprile 2011: santa Zita patrona delle casalinghe e domestiche

Si celebra oggi 27 aprile 2011 come santo del giorno santa Zita patrona delle casalinghe e domestiche. Dante la cita nella Commedia e già allora il suo nome è legato alla città di Lucca

Tutti i SantiTutti i Santi

Si celebra oggi come santo del giorno santa Zita, patrona delle casalinghe, dei servi e dei fornai. La santa è patrona di Lucca, e proprio in questa città per cinquant’anni fu un’umile domestica. Dante la cita nella Commedia e già allora il suo nome è legato indissolubilmente alla città toscana: Dante mette in bocca a un diavolo, che sta parlando di un magistrato di Lucca, queste parole per identificarlo, "anzian di santa Zita". Zita, era nata nel 1218 a Monsagrati, un paese nei pressi di Lucca. La sua famiglia era gente povera della campagna, tra la quale era abitudine mandare le figlie a servizio presso una famiglia di città.
Zita a soli dodici anni andò a servizio nella famiglia lucchese dei Fatinelli, accettò serenamente la sua condizione sociale: era infatti certa che servendo bene la famiglia rendeva attraverso il suo modo di lavorare servizio a Dio, perché agiva nel suo amore. Per questo tollerava sgarbi e invidie. Era molto generosa nel donare ai poveri. Si racconta che una compagna di lavoro, accecata dall’invidia perché Zita, proprio per la sua dedicazione al lavoro, aveva ricevuto dai padroni la  direzione della casa, fosse andata a riferire ai padroni che la santa donava troppo ai poveri. Un giorno Zita venne sorpresa mentre usciva di casa con il grembiule pieno di cose da portare a una  famiglia bisognosa.