BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

TUNISIA/ L’esperto: ecco l’"arma" dell’Italia contro il cinismo dell’Europa

Immigrati vengono fatti sbarcare a Napoli (Ansa)Immigrati vengono fatti sbarcare a Napoli (Ansa)

Buona. In questa fase occorre chiarezza: non possiamo permetterci di lasciare «spazio libero» facendo troppe concessioni, perché così facendo dovremmo poi fare altrettanto per tener fermi ben altri flussi. E risulterebbe a quel punto impossibile arginarli.

E nel complesso qual è la sua opinione sulla politica del governo vista finora?

Penso che ci sia stato, da parte di un governo, non dimentichiamolo, a forte componente leghista un atteggiamento di apertura e di disponibilità alla trattativa perfino superiore a quello che forse mediamente ci si poteva aspettare. Forse anche un pizzico in più di quella che sarebbe stata forse necessaria per dire: fermiamoci, perché avanti così non si può andare. Comunque, tutto è avvenuto nel rispetto dei diritti umani e dunque con tutte le cautele del caso.

Perché il messaggio è così importante?

Da una lato perché i flussi migratori sono una potente arma di ricatto. E dall’altro per ridimensionare, dal nostro punto di vista italiano, una percezione del fenomeno che risulta superata: il suo precedente storico è quello degli anni novanta quando sulle nostre coste arrivarono gli albanesi. Ma quello era un paese di 3 milioni di abitanti e, soprattutto, il problema era solo albanese: non interessava la totalità dei Balcani.  Ora invece «dietro» la Tunisia ci sono la vicina Libia e l’Africa subsahariana.

Abbiamo commesso degli errori?


COMMENTI
05/04/2011 - Schengen (Mariano Belli)

Nel momento in cui i flussi aumenteranno a dismisura (e avverrà se non riusciremo a frapporre un argine in tempo), l'Europa ci escluderà da Schengen e saremo costretti a tenerceli. E cosa pensate che si stiano dicendo nell'Africa subsahariana (ma anche in Algeria, Egitto..) ora che vedono che concediamo visti provvisori? Se i vasi resteranno comunicanti, siamo destinati a diventare una propaggine dell'Africa, con tutto ciò che ne consegue. Tutto il resto sono pie illusioni...