BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IMMIGRAZIONE/ Permesso di soggiorno temporaneo: per l’Ue non implica il permesso di viaggiare

Pubblicazione:giovedì 7 aprile 2011

Foto Ansa Foto Ansa

In particolare, i cittadini di Paesi terzi in possesso di un documento di soggiorno rilasciato da uno Stato membro non possono essere considerati in situazione regolare, a meno che non soddisfino le cinque condizioni seguenti, da verificare in questo ordine: 1) Essere muniti di un documento di viaggio in corso di validità (passaporto) riconosciuto dalla Francia 2) Essere in possesso di un documento di soggiorno in corso di validità 3) Poter dimostrare di avere risorse economiche sufficienti (62 euro al giorno a persona, 31 euro se dispongono già di un alloggio) 4) Non costituire una minaccia per l’ordine pubblico 5) Non essere entrati in Francia da più di tre mesi. 

Ebbene, dopo la Francia, anche l’Europa ci mette del suo per contribuire a mettere all’Italia i bastoni tra le ruote. «Gli Stati membri hanno il diritto di rilasciare permessi temporanei agli immigrati ma ciò non implica che queste persone abbiano un permesso automatico di viaggiare», ha infatti dichiarato il portavoce della Commissione Ue Marcin Grabiec. «Questa possibilità – ha aggiunto -  dipende dal tipo di permesso che sarà rilasciato e che ancora non conosciamo».



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.