BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CARMELA MELANIA REA/ Parla l'amante del marito: "Non è un assassino"

L'amante del marito di Carnmela Melania Rea confessa la relazione con l'uomo, ma ha un alibi di ferro, era in caserma nei giorni della sparizione della donna

Carmela Melania Rea, foto Ansa Carmela Melania Rea, foto Ansa

CARMELA MELANIA REA PARLA L'AMANTE - E' Ludovica Perrone l'amante di Salvatore Parolisi, il marito di Carmela Melania Rea, la donna uccisa lo scorso aprile. Potrebbe essere lei il movente del tragico delitto, una storia passionale conclusasi nel peggiore dei modi, con lui il Parolisi, che non trovava il modo di dire alla moglie di avere un'altra donna, e quindi un possibile scatto di violenza per chiudere tutto. Per Ludovica, Salvatore Parolisi non è un assassino. La donna è un caporale dell'esercito che il Parolisi aveva addestrato come tante altre nel suo compito di addestratore di reparti femminili dell'esercito italiano. Si frequentavano da molto tempo e più volte lui le aveva promesso che avrebbe detto alla moglie che voleva farla finita con il matrimonio. Lei, comunque, sapeva, e aveva anche chiesto a Ludovica di lasciar stare il marito. Lei, Ludovica, commenta: «Non so più chi sia Salvatore, ma sono ancora convinta che non sia un assassino». Adesso si trova nella sua caserma di Lecce dove impara a diventare capocarrista, pensa di andare in missione all'estero. Ha un alibi di ferro: si è sempre trovata in questa caserma, altrimenti sarebbe stata la prima sospettata, quella ideale, quella che uccide la moglie del proprio amante.