BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ARRESTATO MARIO CATERINO/ Video - Era il numero 2 dei Casalesi. Il suo rifugio a pochi metri dalla polizia

E’ stato arrestato Mario Caterino. Era considerato il numero due Casalesi, ed uno dei trenta latitanti più pericolosi d’Italia. Stava in un rifugio vicino alla polizia.

Foto AnsaFoto Ansa

E’ stato arrestato Mario Caterino. Era considerato il numero due Casalesi, ed uno dei trenta latitanti più pericolosi d’Italia. Stava in un rifugio vicino alla polizia.

Ancora un colpo andato a segno per le nostre forze dell’ordine contro la criminalità organizzata. La squadra mobile di Caserta, in un’operazione effettuata di concerto con gli investigatori della Mobile di Napoli e del Servizio centrale operativo, hanno messo le manette ai polsi di Mario Caterino. Si tratta del numero due dei Casalesi, tra i killer più spietati dell’organizzazione camorristica.

Era stato condannato all’ergastolo nel processo denominato Spartacus, il primo maxi-procedimento che ha visto come imputati i membri del clan. Caterino è stato riconosciuto colpevole di associazione mafiosa, omicidio aggravato ed estorsione. Era inserito nell'elenco dei trenta latitanti più pericolosi

L’uomo, ironia della sorte, si nascondeva a Casal di Principe, storico feudo del clan, in un rifugio ubicato a poche centinaia di metri da una sede distaccata della polizia. L’abitazione dove è stato stanato si trova in via Toscanini. Si accede ad essa tramite un cortile e il proprietario risulta incensurato. Quest’ultimo è stato arrestato, mentre gli investigatori cercheranno di comprendere da quanto tempo il latitante si trovava lì.