BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ITALIA’S GOT TALENT/ Sospeso il prete che ha cantato dalla De Filippi. Per un mese non dirà messa

La passione per il canto è costata a Don Domenico Manuli, parroco di Rocchenere, frazione del comune di Pagliara, in provincia di Messina, la sospensione a divinis

Foto: Imagoeconomica Foto: Imagoeconomica

SOSPESO DAL DIRE MESSA PER AVER PARTECIPATO A ITALIA’S GOT TALENT - Benché fosse stato avvertito, ha deciso egualmente di trasgredire gli ordini che gli erano stati impartiti, andando incontro alle inevitabili conseguenze delle sue azioni. La passione per il canto è costata a Don Domenico Manuli, parroco di Rocchenere, frazione del comune di Pagliara, in provincia di Messina, la sospensione a divinis. Per un mese non potrà celebrare la messa per essersi esibito nella trasmissione condotta da Maria De Filippi, Gerry Scotti e Rudy Zerbi, Italia’s Got Talent. Il provvedimento è stato adottato nei suoi confronti dell’Arcivescovo di Messina, Calogero La Piana. Il sacerdote, dal canto suo, riconosce l’errore e, come ha riportato al Gazzetta del Sue, si è detto consapevole di aver disobbedito all’arcivescovo. L’esibizione del parroco, in ogni caso, pare che abbia divertito parecchio i telespettatori. Aveva presentato la colonna sonora del Re Leone, interpretandola, secondo i giurati, in maniera toccante. Gerry Scotti disse che cantata da un uomo di Chiesa faceva un altro effetto mentre Maria De Filippi si chiese come lo avrebbe giudicato se non fosse stato un prete.