BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CARMELA MELANIA REA/ Trovati indumenti nella zona del delitto

I carabinieri e alcuni uomini della Guardia forestale, nella zona del delitto, hanno ritrovato alcuni vestiti e oggetti che potrebbero avere attinenza con l’omicidio.

Foto Ansa Foto Ansa

E’ emerso, nelle indagini sull’omicidio di Carmela Melania Rea - la donna di 29 anni di Somma Vesuviana, trovata uccisa il 20 aprile scorso, a due giorni dalla scomparsa, in un bosco di Ripe di Civitella (Teramo) – un nuovo elemento. L’ennesimo di un caso in cui il continuo venire a galla di nuovi indizi, invece che consentire la composizione del puzzle, non fa che complicarla. I carabinieri e alcuni uomini della Guardia forestale, nella zona del delitto, hanno ritrovato alcuni vestiti e oggetti che potrebbero avere attinenza con l’omicidio. Il ritrovamento è stato effettuato grazie a delle ricerche realizzate tra Ripe di Civitella del Tronto e Colle San Giacomo in una zona comprensiva di un tratto di strada e di bosco lunga circa 5 chilometri. Secondo gli investigatori potrebbe trattarsi di abiti gettati in fretta e furia nella zona vicina al ritrovamento del cadavere dalle persone coinvolte nell’omicidio. Gli investigatori, nei primi giorni delle indagini, riscontrarono che il marito della donna, Salvatore Parolisi, il giorno della scomparsa fu visto con indosso indumenti invernali.