BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

YOUTUBE CAMORRA/ Video, Napoli: arrestato il boss Dell’Aquila. Era tra i 30 latitanti più pericolosi

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

ARRESTATO IL BOSS DELL’AQUILA - E’ finito in manette anche Giuseppe Dell’Aquila, boss camorristico, ritenuto l’attuale reggente dei clan Contini e Mallardo, inserito nell’elenco dei 30 latitanti più pericolosi. Il blitz che ha portato al suo arresto, effettuato nella villetta-bunker di Varcaturo, sul litorale flegreo, nel napoletano,  è stato compiuto della squadra mobile di Napoli e dagli uomini del Servizio Centrale Operativo. L’uomo, detto Peppe ò ciuccio, è stato preso stamattina, alle 5.30. La sua abitazione, costruita su tre piani, aveva  le sembianze di una villetta qualsiasi, ma era blindata e monitorata a 360 gradi dalle telecamere. Il boss era latitante dal luglio del 2002, quando subì una condanna per rapina e porto a abusivo d’armi, seguita da un ordine di carcerazione.  Sul suo capo gravano anche le accuse di associazione per delinquere di stampo mafioso e detenzione di armi. Dell’Aquila è ritenuto anche tra i fondatori dall”'Alleanza di Secondigliano”, un raggruppamento di famiglie camorristiche che negli anni '80 fu protagonista della scena criminale di Napoli.

 

CLICCA > QUI SOTTO PER IL VIDEO DELL’ARRESTO



  PAG. SUCC. >