BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SCALATA ANTONVENETA/ Antonio Fazio condannato a 4 anni

L’ex governatore della Banca d’Italia Antonio Fazio è stato condannato a 4 mesi di reclusione per aggiotaggio nell’ambito della vicenda legata alla tentata scalata di Antonveneta

Foto: ImagoeconomicaFoto: Imagoeconomica

CONDANNATO ANTONIO FAZIO - L’ex governatore della Banca d’Italia Antonio Fazio è stato condannato a 4 mesi di reclusione per aggiotaggio nell’ambito della vicenda legata alla tentata scalata di Antonveneta da parte di Bpl. La sentenza è stata emessa dai giudici della seconda sezione penale del tribunale di Milano. Fazio venne coinvolto nell’inchiesta dopo l’intercettazione di una sua telefonata, nella notte tra l'11 e il 12 luglio 2005, quando anticipò all’ad della banca Popolare di Lodi (poi Bpi), Giampiero Fiorani, l’ok di Bankitalia all’Opa su Antonveneta che avrebbe messo fuori dai giochi gli olandesi dell'Abn Amro; a loro, infatti, il via libera, rispetto alla celerità con cui fu dato alla banca lodigiana, tardava ad arrivare e Fiorani ebbe informazioni privilegiate. Anche l’ex ad dell’istituto di Lodi è stato condannato. Per lui la pena è di un anno e otto mesi. Nell’ambito della medesima vicenda sono stati condannati, con accuse a vario titolo, l'ex presidente di Unipol, Giovanni Consorte, (3 anni di reclusione), il suo vice, Ivano Sacchetti (3 anni), il senatore del Pdl, Luigi Grillo, (2 anni e 8 mesi), l'imprenditore Luigi Zunino, (2 anni e 8 mesi). Il capo della vigilanza di Bankitalia Francesco Frasca, infine, è stato infine assolto «per non aver commesso il fatto». A Fazio sono state inflitte anche diverse pene accessorie: dovrà risarcire 1,5 milioni di euro, è stato interdetto per 5 anni dai pubblici uffici, e non potrà, per due anni contrattare con la pubblica amministrazione. Si tratta della prima volta che un ex governatore della Banca d’Italia viene condannato in sede legale.