BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BATTERIO KILLER/ Cetrioli, è psicosi in tutta Europa

Si sparge in diversi europei il batterio killer che ha ucciso già dieci persone in Germania. Quasi trecento i contagiati. L'Italia blocca l'importazione del vegetale

Cetrioli Cetrioli

Il cetriolo assassino: appare assodato ormai che la causa delle recenti morti in Germania sia dovuta a un batterio contenuto nei cetrioli importati dalla Spagna. Il numero delle persone morte a causa del cetriolo spagnolo, seppure non verificato ufficialmente in quanto le autorità tedesche tendono a nascondere i dati ufficiali per non spaventare ulteriormente la gente, sarebbe di dieci,mentre i contagiati sarebbero oltre duecento, per l'esattezza 276. Il problema è che si stanno verificando casi di contagio anche fuori dalla Germania, ad esempio in Francia, Svizzera e Gran Bretagna. L'epidemia sarebbe causata da un cetriolo importato da Spagna ma anche Olanda. Ma l'ultimo aggiornamento ha svelato una nuova verità: i cetrioli killer in realtà potrebbero provenire dalla Repubblica Ceca, importati in Spagna e quindi redistribuiti un'altra volta in diversi paesi europei. Si chiama Escherichia coli il battere colpevole di tutta questa situazione. Si trova normalmente nell'intestino di animali e non provoca problemi. Alcuni ceppi di questo batterio però a causa di una tossina particolare, provocano diarrea, disidratazione e in casi gravi la sindrome emolitica-uremica. Il battere arriva in contatto con l'uomo attraverso alimenti contaminati come la carne cruda, il latte non pastorizzato e le verdure crude. Si tratta dunque di un batterio fecale. Gli effetti della malattia una volta contagiati sono i dolori intestinali, i crampi, le diarree emorragiche e quindi nei casi più gravi la sindrome emolitica-uremica che porta a insufficienza renale acuta e alla morte. Al momento è arrivato l'ordine di bloccare ogni importazione di cetrioli in tutti i paesi dell'Unione Europea.