BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCIOPERO MEZZI PUBBLICI/ Torino: scontri tra polizia e manifestanti

Durante lo sciopero generale della Cgil di oggi, a Torino, cio sono stati momenti di forte tensione, a causa di scontri tra i manifestanti e le forze dell’ordine

Gli scontri a Torino Gli scontri a Torino

SCIOPERO CGIL TORINO, SCONTRI TRA POLIZIA E MANIFESTANTI - Durante lo sciopero generale della Cgil di oggi, a Torino, ci sono stati momenti di forte tensione, a causa di scontri tra i manifestanti e le forze dell’ordine. La polizia è intervenuta con delle cariche di alleggerimento per respingere un gruppo staccatosi dal corteo principale e diretto verso la sede di Equitalia, contro la quale sono state lanciati gavettoni, uova, vernice e fumogeni. Alcuni hanno anche tentato, al grido di “usurai”, di forzare l’ingresso dell’agenzia di riscossione. Sono stati, inoltre, rovesciati dei cassonetti e lanciate alcune bombe carta. Si sono verificati degli scontri anche presso la sede di Unicredit, dove la polizia ha dovuto caricare due volte. Due ragazzi sono stati arrestati e portati in questura, altri, invece, sono rimasti contusi. In via Po, inoltre, si è sfiorata la rissa tra un gruppo di studenti e uno di alpini, la dinamica della quale rimane ancora da chiarire. Per quanto riguarda la manifestazione principale, il sindacato ha registrato 35mila presenze. 20 mila secondo la questura. Sempre a detta della Cgil, altissima è stata l’adesione allo sciopero dei lavoratori delle fabbriche della provincia: 70% alla Powertrain di Mirafiori, alla Alenia di Torino e Caselle e nell’area di Scarmagno, 80% all’Avio di Borgaretto, alla Daytech di Chivasso e alla Elbi, 90% alla Microtecnica e alla Itca.