BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

POSTE ITALIANE/ Aperta un’istruttoria. Risarcimenti per i clienti danneggiati

Per giorni le Poste italiane, a causa di un malfunzionamento del nuovo sistema informatico, sono andate in tilt causando enormi disagi agli utenti. Ora è stata aperta un’istruttoria. 

Foto Ansa Foto Ansa

APERTA UN’ISTRUTTORIA SUI DISSERVIZI DELLE POSTE – Per giorni le Poste italiane, a causa di un malfunzionamento del nuovo sistema informatico, sono andate in tilt causando enormi disagi agli utenti. Da chi voleva mandare un raccomandata, a chi doveva ritirare la pensione, in molti sono stati costretti ad ore ed ore di coda o a tornarsene a casa a mani vuote. Ora  è stata aperta un’istruttoria, da parte della direzione generale per la regolamentazione del settore postale del ministero dello Sviluppo Economico. Scopo del provvedimento è accertare le cause del malfunzionamento e individuare eventuali responsabilità. Inoltre, a quanto ha riferito il direttore generale del ministero, Mario Fiorentino, saranno valutate «iniziative e provvedimenti anche di carattere sanzionatorio a carico di Poste Italiane». Nella settimana di disservizi, i cittadini hanno subito anche dei danni oggettivi, come, ad esempio, nei casi di multe che non è stato possibile saldare e che son state messe in mora. L’azienda ha fatto sapere che chi ha subito un «danno documentabile» potrà essere risarcito avviando una procedura di conciliazione.