BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CAMORRA/ Morto Andrea Ottaviano in seguito ad un agguato. Era il nipote del boss Vincenzo Mazzarella

Pubblicazione:domenica 12 giugno 2011

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

E’ MORTO ANDREA OTTAVIANO - Andrea Ottaviano, il 43enne nipote del boss Vincenzo Mazzarella (capo dell’omonimo clan), è morto questa mattina, all'ospedale San Giovanni Bosco dove era ricoverato, poco dopo le 5. Ieri era stato vittima di un agguato. Mentre si trovava in Via Miccoli, nel quartiere napoletano di Poggioreale, è stato colpito da cinque colpi di arma da fuoco. Subito dopo era stato ricoverato in prognosi riservata. La moglie aveva raccontato di aver udito dei colpi di arma da fuoco mentre si trovava all’interno della salumeria che gestisce. Una volta fuori ha detto di  ritrovato il marito riverso in una pozza di sangue. La versione, tuttavia, non ha convinto gli inquirenti. La polizia è stata avvertiva dell’agguato solamente alle 17.40, quando ormai l’uomo si trovava in ospedale. I rilievi sul posto non hanno individuato tracce di sangue. Queste, invece, sono state ritrovate poco distante dalla salumeria, insieme a dei bossoli di pistola. Su Ottaviano gravavano diversi precedenti penali, come l’associazione a delinquere di stampo mafioso. Nel 1998, inoltre, era stato denunciato perché teneva a casa un leopardo. Gli investigatori sono all’opera per rintracciare i sicari, due uomini a bordo di una moto. L’omicidio potrebbe inserirsi all’interno di un regolamento di conti o di una faida nata tra il clan dei Mazzarella e altre famiglie rivali. 


  PAG. SUCC. >