BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

TEMPI/ Carlo Giovanardi e il “Piano nazionale per la famiglia”

Tempi, l'ultimo numero in edicola. Carlo Giovanardi e il “Piano nazionale per la famiglia”.  Il piano prevede innanzitutto interventi progressivi di riequilibrio fiscale

La copertina di Tempi in edicola La copertina di Tempi in edicola

Non è uno scoop ma solo un’anticipazione. Però è firmata Carlo Giovanardi, sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, delegato alle politiche per la famiglia e presidente dell’omonimo Osservatorio nazionale creato dal governo in carica nel 2009. «Si tratta finalmente di un quadro organico di interventi a breve e medio termine per i 25 milioni di famiglie italiane, le ottocentomila di separati comprese» spiega il sottosegretario. Si chiama “Piano nazionale per la famiglia” e intende ribaltare la fotografia di un’Italia fanalino di coda delle politiche familiari in Europa.
Scrive così il direttore di Tempi Luigi Amicone sul numero 24, in edicola da giovedì 16 giugno, intervistando Carlo Giovanardi sulla famiglia. C’è una bozza programmatica di 77 pagine, densa di interventi sulla fiscalità e sul welfare. «Se ne parla da dieci anni, lo so. Ma ora siamo davvero in dirittura d’arrivo. Se Tremonti ci aiuta».
Tutti i dettagli sul Piano che prevede innanzitutto interventi progressivi di riequilibrio fiscale, interventi che avrebbero il loro fulcro nel Fattore famiglia, un indice che migliora il precedente Quoziente familiare, da domani in edicola su Tempi, intitolato “L’ultima spiaggia. Riforma fiscale. Esiste un piano per tirare fuori le famiglie dalla sabbia”.