BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BATTERIO KILLER/ Verona, sequestrate cinque tonnellate di carne "Steaks Country"

Sequestrate circa cinque tonnellate di carni provenienti dalal Francia. Lo ha deciso il ministero della salute per compiere test e verificare se ci sia il rischio di contaminazione

Steak Country, la marca di carne sequestrata Steak Country, la marca di carne sequestrata

Verona, 1570 confezioni di carne provenienti dalla Francia per un totale di cinque tonnellate, sono state poste sotto sequestro. E' la conseguenza del ricovero avvenuto appunto in Francia di sette bambini sentitesi male dopo aver mangiato hamburger congelati del marchio "Steaks Country" venduti nella catena di supermercati Lidl, presente anche nel nostro Paese. E' il primo grande sequestro in Italia in seguito al caso del batterio killer, anche se da noi non si è verificato fino ad oggi alcun caso di intossicazione alimentare. Il sequestro è stato effettuato nel veronese a opera dei nuclei dei carabinieri dei Nas su ordine del ministero della salute. Nel dettaglio, 1570 confezioni di hamburger da un chilo e 4mila di polpette da 900 grammi. Questo perché a Verona c'è la sede di distribuzione dei supermercati Lidl che al momento sta collaborando con le forze dell'ordine. Le carni sequestrate verranno sottoposte ad analisi per verificare la presenza o meno del batterio E. Coli, lo stesso che in Germania ha causato quasi 40 morti, anche se dalla Francia si esclude alcun collegamento con l'infezione tedesca.