BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

OMICIDIO TUSCOLANO/ Le telecamere registrano l'assassinio in diretta

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

OMICIDIO TUSCOLANO TELECAMERE - Un assassinio in diretta, registrato grazie alle telecamere di videosorveglianza che una donna aveva sistemato nel suo appartamento. Le telecamere non hanno salvato la sua vita, ma permesso di identificare immediatamente il colpevole. Che, colpo di scena, sarebbe il fidanzato della nipote dell'anziana donna residente al quartere Tuscolano di Roma. Secondo quanto emergerebbe dall'inchiesta, il giovane, un 24enne imprenditore, si sarebbe presentato a casa della donna nel giorno del suo compleanno con un pacco. La donna era la nonna della sua fidanzata. Nel pacco, non un regalo ma una tanica contenente acido. Da quanto risulterebbe dalle video registrazioni, il giovane avrebbe evidenti problemi mentali. Nelle video registrazioni delle telecamere lo si sentirebbe infatti dire frasi alquanto inconcludenti, a proposito di voci nella sua testa. Il giovane, appena al donna apre la porta di casa, la colpisce con un pugno facendola cadere a terra. Dai primi esami, risulterebbe morta proprio per queste percosse. Poi, nel tentativo di simulare un improbabile suicidio, la donna viene trascinata nella vasca da bagno, legata con un cappio al collo. Il giovane le verserebbe a questo punto l'acido contenuto nella tanica, accenderebbe il gas per dare fuoco all'appartamento e se ne andrebbe. Circa mezz'ora di tempo come appare nelle video registrazioni.




  PAG. SUCC. >