BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

VENEZIA/ Due ragazzi devastano chiesa, gettano il Cristo in laguna

Un vero atto vandalico nella chiesa di Santa Erosia nei pressi di Venezia. Sono entrambi minorenni gli autori del gesto, lui 17 anni, lei 16 anni. Fermati dalla polizia

Santa Erosia, Venezia Santa Erosia, Venezia

Un vero atto vandalico nella chiesa di Santa Erosia nei pressi di Venezia. Sono entrambi minorenni gli autori del gesto, lui 17 anni, lei 16 anni. La chiesa si trova all'isola delle Vignole. In preda a non si sa bene quale raptus se non quello distruttivo, i due una volta penetrati in chiesa si sono lasciati prendere dalla fuga devastatrice: panche ribaltate, tavoli rovesciati, oggetti sacri buttati a terra, distruzione di parti dell'altare. Non paghi hanno preso una statua lignea del Cristo e l'hanno gettata nel canale davanti alla chiesa. E' stato in quel momento che finalmente qualcuno si è accorto di quello che stava accadendo. Ma prima di darsela a gambe inseguiti da alcuni residenti i due ragazzini hanno fatto suonare a morto le campane. Ciliegina sulla torta: sono riusciti a salire sul vaporetto che portava a Venezia indossando paramenti liturgici. La polizia ovviamente li ha ferrati poco dopo e adesso rischiano una denuncia per per furto aggravato, offese alla religione mediante vilipendio, devastazione e saccheggio. Il ragazzino peraltro era già noto alla polizia per altre imprese analoghe seppur neon in  chiesa.