BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MARANELLO/ Impiegata della Ferrari massacrata dal collega

Una impiegata della Ferrari uccisa da un collega in provincia di Modena. Sembra che il raptus sia stata scatenato dalal gelosia. L'uomo ha confessato dopo aver tentato la fuga

Maranello Maranello

Un omicidio consumato fra dipendenti della Ferrarri. E' successo in una località dell'Appennino modenese, Serramazzoni, ieri sera. Barbara Cuppini, 36 anni, è stata uccisa a coltellate da Alessandro Persico, 42 anni. Lei era impiegata nel reparto commerciale della Ferrari, lui ingegnere del settore Gran Turismo. I due avevano avuto una relazione con anche un breve periodo di convivenza. Si erano lasciati e recentemente avevano ricominciato a frequentarsi. Ma evidentemente, come sembra dalle prime ipotesi non confermate, l'ingegnere avrebbe avuto un raptus di gelosia e quindi fatto fuori a colpi di coltello la donna. La sua morte è stata scoperta solo stamattina. Lui, dopo aver tentato una fuga verso l'estero imboccando l'autostrada verso il Brennero, si è invece consegnato alle forze dell'ordine, confessando l'omicidio. In stato di shock, l'uomo aveva guidato per ben duecento chilometri, arrivando fino a Rovereto. Quindi ha deciso di consegnassi recandosi al più vicino commissariato di polizia, dove ha confessato ogni cosa.

© Riproduzione Riservata.