BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Sexstasy, la droga con viagra ed ecstasy

Un nuovo tipo di droga, sexstasy, che unisce viagra ed ecstasy. E' l'ultimo ritrovato di moda dall'Australia a San Francisco, per weekend da fuori di testa

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

La chiamano "sexstasy", la nuova droga che comincia ad andare a ruba tra i giovani del nord America. E' un mix che mette insieme viagra ed ecstasy, una sorta di super carburante per alimentare e sostenere (da ogni punto di vista) i weekend da sballo dei giovani. In realtà non si tratta di una vera novità: già nei primi anni Duemila negli ambienti gay si usava questo tipo di cocktail per ottenere performance sopra la norma. Ma la notizia adesso è che gang di giovani rubano in farmacia le scorte di viagra. L'ecstasy già lo trovano fuori delle discoteche. Lo denuncia la polizia di Calgary, sottolineando che evidentemente c'è un mercato nero per la pillola. La nuova sostanza stupefacente intanto si è diffusa nei college americani così come nella lontana Australia. Non la usano solo i giovanissimi, in realtà, manche trentenne e quarantenni che mirano a weekend senza sosta. Ma ovviamente ci sono gli inconvenienti di cui pochi sanno o fanno finta di ignorare. Di fatto, il cocktail di sexstasy viene assunto come rimedio alle droghe che si prendono già in modo abbondante: cocaina, marijuana, alcol, tutte sostanze che provocano problematiche a livello sessuale. Allora si cerca il rimedio, ma come sottolinea un esperto di medicina, diventa un cane che si morde la coda, un circolo vizioso, una sostanza che vuole combattere la precedente. Di fatto c'è una richiesta massiccia, lo dimostra il numero di visitatori di siti illegali che vendono questa pillola, paragonata nelle pubblicità al viaggia con la cocaina ma più economica. Un esempio dei costi: la confezione da 200 milligrammi viene 24.69 dollari più spese di spedizione. Il fenomeno sta prendendo piede anche in città italiane come Milano, dove si organizzano speciali afte party a invito dopo la chiusura dei locali in loft, studi di artisti, case di fotografi. Si organizzano feste a tema che vanno avanti anche per dodici ore consecutive  grazie all'uso della pillola. Ma non solo: tra le ultime mode delle grandi metropoli c'è la "drunkoressia": bere a stomaco vuoto per ottenere subito un effetto stordente, ma anche con il rischio di cadere in coma etilico. Mentre vanno sempre ala grande gli anabolizzanti usati dagli amanti delle palestre, in dosi massicce, per ottenere fisici strabilianti.