BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RISTORANTI/ Agriturismo Collalto, una perla nel vicentino

Pubblicazione:

L'accoglienza all'agriturismo Collalto  L'accoglienza all'agriturismo Collalto

Un luogo veramente panoramico, riposante, dove ammirare la pianura vicentina, e poco più giù, la città murata di Marostica. Quando arrivate, sotto il porticato di questa signorile casa antica di campagna, ristrutturata con tanto amore, vi servono i fritti con il Vespaiolo frizzante, le cui uve crescono intorno. Poi il pranzo a chilometro zero che più non si può.

Gianico, insieme con la moglie Luigia, porta avanti questa impresa che ha un plus in più: oltre a imprenditori agricoli sono anche cuochi per vocazione. E poi c'è la carne di razza Rendena, che è un must di questa area del Veneto fino al Trentino. Ebbene, qui troverete i migliori tagli frollati con sapienza, da fare in padella, alla griglia servita come una tagliata o, se credete, come una fiorentina... anche se il primo assaggio di Rendena vi verrà offerto con la carne salada, che impreziosirete con il suo eccellente olio extravergine di oliva. Poi ci sono altri due plus: la passione per la soppressa, che sarà spettacolare, da assaggiare con la fragranza di un pane cotto nel forno a legna, e quella per gli ortaggi. Nella nostra visita siamo “diventati matti” per il broccolo fiolaro servito con polenta saracena e castagne e po' di salame fresco cotto. Lo stesso broccolo fiolaro lo abbiamo ritrovato nei tortelli, maestosi, mentre il cotechino è stato servito su una purè di topinambour. Berrete il vino della casa, anche sul risotto col radicchio che è una sua specialità, mentre le confetture di produzione propria si accosteranno ai formaggi della zona, compreso un ottimo Asiago. In chiusura un dolce, scelto tra i prodotti di stagione come tutto il resto. Per noi un gelato al caco su una mousse tradizionale. Vini essenziali e buoni. Veniteci, resterete felici: e d'estate è una festa in mezzo alla campagna.



  PAG. SUCC. >