BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ 28 giugno 2011: sant'Ireneo di Lione Vescovo e martire

Pubblicazione:

Tutti i Santi  Tutti i Santi

Proviene proprio da uno degli scritti dottrinali di Sant’Ireneo, il “Trattato contro le eresie”, Libro IV, una frase molto nota ancora oggi e presente nella Liturgia delle ore odierna: “L’uomo vivente è gloria di Dio”.

(…) il Verbo si è fatto dispensatore della grazia del Padre per l’utilità degli uomini, in favore dei quali ha ordinato tutta l’«economia» della salvezza, mostrando Dio agli uomini e presentando l’uomo a Dio. Ha salvaguardato però l’invisibilità del Padre, perché l’uomo non disprezzi Dio e abbia sempre qualcosa a cui tendere. Al tempo stesso ha reso visibile Dio agli uomini con molti interventi provvidenziali, perché l’uomo non venisse privato completamente di Dio, e cadesse così nel suo nulla, perché l’uomo vivente è gloria di Dio e vita dell’uomo è la visione di Dio. Se infatti la rivelazione di Dio attraverso il creato dà la vita a tutti gli esseri che si trovano sulla terra, molto più la rivelazione del Padre che avviene tramite il Verbo è causa di vita per coloro che vedono Dio.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.