BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CARMELA MELANIA REA/ Il supertestimone smonta la versione di Parolisi

Pubblicazione:

Il chiosco nei pressi del quale è stato trovato il corpo - Ansa  Il chiosco nei pressi del quale è stato trovato il corpo - Ansa

L’AMANTE CAMORRISTA - Il caso continua ad esser costellato di una serie di punti non chiariti. Moltissimi punti. Uno dei più clamorosi, riguarda la soldatessa Laura Titta. Sembra che Parlisi avesse svariate amanti. Una di queste, Titta, con la quale avrebbe avuto solo una relazione occasionale, è stata arrestata con l’accusa di favoreggiamento nei confronti di Emilio Di Caterino, arrestato nel 2008 a Terni, ed esponente della Camorra. La donna, descritta come estremamente violenta e irascibile, (sulla gamba aveva tatuata la scritta “Terrorista”), potrebbe aver avuto un ruolo nell’omicidio. Una vendetta passionale, con risvolti camorristici?

IL CELLULARE RITROVATO – Altro giallo, quello del cellulare ritrovato nel campo sportivo di Villa Pigna, frazione di Folignano, dopo che un uomo aveva detto di aver visto il 7 giugno scorso, Parolisi "armeggiare" con degli oggetti. Era stato lo stesso Parolisi a confessare il gesto, affermando di voler chiudere il rapporto, che andava avanti da due anni, con Ludovica P. Si sarebbe trattato del telefono usato per contattarla. Gli inquirenti, in ogni caso,  hanno già ricostruito le telefonate con Ludovica. Sembra, inoltre, che Parolisi utilizzasse svariate sim card.

 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >