BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CORTE COSTITUZIONALE/ Alfonso Quaranta eletto presidente. La scheda

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

ALFONSO QUARANTA PRESIDENTE DELLA CORTE COSTITUZIONALE  - Alfonso Quaranta è stato eletto presidente della Corte Costituzionale. La carica gli è stata conferita dai 13 giudici della Consulta che hanno espresso la propria preferenza a scrutinio segreto. Alla votazione era assente Maria Rita Saulle per motivi di salute e il quindicesimo giudice che non è ancora stato stabilito dal Parlamento. Quaranta succede a Ugo De Siervo, il mandato del quale è scaduto lo scorso 29 aprile. Resterà in carica fino al 27 gennaio 2013, ed è il 35esimo presidente della Corte. E’ stato preferito a Paolo Maddalena (proveniente dalla Corte dei Conti, il cui mandato scade il 30 luglio), e a Alfio Finocchiaro (scelto dalla Cassazione). Napoletano, classe 1936 (è nato il 2 gennaio), si laurea in Giurisprudenza, presso l’Università di Napoli nel 1958, con 110 e lode. Nel 1960 entra nella carriera direttiva del ministero dell’Interno. Nel 1961 entra nella magistratura ordinaria dove presta servizio fino al 1965. Nello stesso anno è nominato Avvocato dello Stato, e presta servizio presso l’Avvocatura Distrettuale di Napoli. Al concorso, è il primo classificato. Nel luglio del 1966, ancora una volta, si classifica primo al concorso che gli fa ottenere la nomina a nella magistrato del Consiglio di Stato. Nel 1981 ne diventa  Presidente di Sezione. Dal 1977 al 1981 è, inoltre, Segretario Generale del Consiglio di Stato. Tra gli altri incarichi, ha presieduto la III Sezione del Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio, le Sezioni Consultive del Consiglio di Stato III, II e Normativa e la Sezione V Giurisdizionale. Dal 1982 al 2004 è componente della Commissione tributaria centrale. E’ entrato a far parte dei giudici della Corte costituzionale il  27 gennaio 2004. 


  PAG. SUCC. >