BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

YARA GAMBIRASIO/ Tracce di Dna, forse investigherà l'Fbi

Foto Ansa Foto Ansa

L’AUTOPSIA - Difficile, anzi, difficilissimo l’esame autoptico. Si può solo immaginare, dopo tre mesi, in che condizioni potesse versare il suo esile corpicino. Difficile anche stabilire le cause della morte. Un’esclusiva di Oggi riferì che la piccola era stata strangolata dopo esser stata presa a pugni. Due grosse ecchimosi sotto gli occhi e una sulla tempia lo dimostrerebbero. Da due segni sul collo sarebbe stato dedotto che l’assassino uccise Yara strangolandola con entrambe le mani. In quel momento giaceva prima di sensi. Poi l’aggressore l’avrebbe colpita con un coltello. Ma lei era già morta. Infatti, non furono trovate tracce di sangue.

Spuntarono innumerevoli piste, tra cui quella satanica, in virtù di alcuni tagli ritrovati sul corpo. Ma nessun movente e, soprattutto, nessun indiziato. A sei mesi esatti dalla scomparsa, poi, i media diffusero una notizia che pareva potesse portare ad una svolta. Sul corpo di Yara erano state trovate tracce di Dna, i profili genetici di 4 persone.