BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

YARA GAMBIRASIO/ Tracce di Dna, forse investigherà l'Fbi

Foto Ansa Foto Ansa

I 4 profili rinvenuti apparterebbero a 4 persone distinte, 3 maschi ed una donna. Solo uno di questi, tuttavia, uno maschile, è altamente indiziario. L’unico non suscettibile di contaminazione casuale. Su questa traccia gli inquirenti hanno iniziato a focalizzare le risorse investigative. Polizia e carabinieri hanno dato vita a controlli a tappeto, specialmente nella zona di Brembate, chiedendo  a numerosissimi cittadini, specialmente a chi frequentava la palestra di Yara, una campione di saliva, allo scopo di compare le tracce genetiche con quelle rinvenute sul corpo. Come riferiva BergamoNews, l’obiettivo è uno solo: «stanare l’assassino».

Sono ormai 3mila i campioni di Dna prelevati e comparati, ma dell’assassino non vi è ancora l’ombra. Si è riusciti, finora, a stabilire solamente che si tratta di un maschio di razza caucasica, il Dna del quale è riconducibile al 60% al ceppo lombardo e al 40% all'Est europeo. Non è poco, anche se non è abbastanza. Ecco perché potrebbe scendere in campo l’Fbi.