BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINE VITA/ 2. Binetti: così si supera la "guerra" tra vita e libertà

Pubblicazione:mercoledì 13 luglio 2011

Foto: Imagoeconomica Foto: Imagoeconomica

Molti parlamentari hanno sostenuto questa legge...  perché non dimentichiamo che questa legge è passata anche perché c’è stata un’ampia maggioranza trasversale, che ha coinvolto Pdl, Udc, Lega, Responsabili, e parti cospicue di Api, Fli, Pd, ecc. I numeri rendono ragione di un asse trasversale a prevalente, ma non esclusiva, connotazione cattolica. La verità è che il consenso ottenuto conferma un’ampia condivisione emersa nell’aula che nessuno potrà negare. In molte altre occasioni il governo, la maggioranza sono stati battuti, questa volta mai e certamente non per merito esclusivo del Pdl. Ma perché molti difendendo questa legge hanno inteso riaffermare il valore della vita e della verità. 

Eppure quante minacce di ricorso al referendum, alla Corte costituzionale, alla magistratura, secondo un dissenso che mentre invocava mitezza, minacciava reazioni di tutt’altro tono! Speriamo invece che i cittadini capiscano, e sappiano ben servirsi della legge.

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
13/07/2011 - biotestamento (maria gonano)

la legge approvata lascia una fessura. Aria di fessuura porta alla sepoltura.

 
13/07/2011 - L' Italia può essere fiera (GIOVANNI PIERONI)

Il Parlamento ieri ci ha dato finalmente una risposta alla nostra domanda di politica alta,che guarda al bene dell' uomo, al rispetto della sua dignità.Non è questo che un cittadino chiede prima di tutto allo Stato? Io, personalmente, si. Non c' è stata una vendetta come qualcuno ha sostenuto, ma un' atto di giustizia riparatrice a un fatto tremendo accaduto più di due anni orsono. Finalmente, se il Senato confermerà,non si potra più permettere che a una persona in stato di incoscienza, sia negato il diritto all' assistenza vitale. Se non altro perchè manca il suo consenso attuale.

 
13/07/2011 - Ieri? Una giornata triste (benedetta frigerio)

Ma come si fa a esultare quando abbiamo messo dopo la vita (legge 194) anche la morte ai voti?