BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BULGARIA/ Ragazzina di 13 anni annega risucchiata dalla pompa della piscina

Pubblicazione:

La spiaggia di Varna  La spiaggia di Varna

TRAGEDIA PREVEDIBILE - Proprio a causa dei lavori in corso, la piscina dell’albergo Berlin Golden Beach era senza permesso per l’intera estate. La Procura di Varna, città bulgara sul Mar Nero, ha aperto le indagini nei confronti dei gestori dell’hotel che ora sono accusati di negligenza criminale. Il procuratore Radoslav Lazarov ha fatto sapere che «in un'ulteriore ispezione della scena la griglia che avrebbe dovuto coprire il filtro era rotta». La griglia che impedisce normalmente alle persone di essere risucchiate nel pozzetto era assente, mentre la pompa avrebbe dovuto essere tenuta spenta. Il Berlin Golden Beach un mese fa aveva chiesto alla commissione comunale l’autorizzazione a riaprire la piscina. Il particolare è emerso dal rapporto del procuratore ed è stato reso noto dal quotidiano bulgaro The Sofia Echo. Le autorità locali avevano controllato le caratteristiche dell’acqua e la documentazione della piscina, ma secondo i magistrati spettava ai proprietari assicurare che le condizioni della struttura non presentassero rischi. La tv pubblica bulgara ha fatto sapere che il titolare del resort si è rifiutato di commentare l’accaduto. I precedenti rapporti sulla sicurezza dell’edificio hanno rivelato che la piscina era in funzione dal 2004. Il vicesindaco di Varna, Hristo Bozov, ha proposto la creazione di un corpo speciale di Polizia Turistica per garantire la sicurezza degli ospiti degli hotel. L'incidente assomiglia al modo con cui il 5 luglio scorso è morto un ragazzo belga. L'undicenne Arnaud Preud'homme di Courcelles è annegato in una piscina in Tunisi, dopo essere stato risucchiato da una pompa.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >