BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

TERREMOTO NORD ITALIA/ Scossa di 4.8 gradi tra Lombardia, Emilia Romagna e Veneto: avvertita a Verona, Mantova, Modena, Milano (17 luglio 2011)

La notizia della forte scossa di terremoto che ha colpito il nord Italia tra le regioni Lombardia, Emilia Romagna e Veneto non è stata ancora divulgata ufficialmente nei dettagli

Un sismografo Un sismografo

TERREMOTO NORD ITALIA: TRA EMILIA ROMAGNA, LOMBARDIA E VENETO - La notizia della forte scossa di terremoto che ha colpito oggi, 17 luglio 2011 attorno alle 20:40, il nord Italia tra le regioni Lombardia, Emilia Romagna e Veneto non è stata ancora divulgata ufficialmente nei dettagli dall'Istituto di Geofisica e Vulcanologia (INGV), né dalla Protezione Civile. Tuttavia dai dati in possesso dagli addetti ai lavori si parla di una scossa con epicentro ancora da calcolare con precisione ma che potenzialmente qualche danno potrebbe provocarlo, oltre che molta paura tra chi ha sentito la terra tremare. L'INGV ha dichiarato a IlSussidiario.net che "secondo gli ultimi dati disponibili la magnitudo della scossa di terremoto è di 4.8 gradi della scala Richter".Addirittura da Genova al Trentino sono stati segnalati con telefonate persone che hanno avvertito la scossa di terremoto. Milano, Modena, Verona e Mantova tutte città e province dove la scossa si è avvertita piu o meno distintamente.La Protezione civile, contattata da IlSussidiario.net, fa sapere che "per l'entità della scossa è improbabile che ci siano danni consistenti che pure al momento non si sono registrati. Certo è possibile che con una scossa di questa entità si sia aperta qualche crepa in qualche edificio. Tuttavia fino ad ora le telefonate che abbiamo ricevuto non sono state allarmanti. Abbiamo ricevuto telefonate dai carabinieri di Genova e Brescia, ma non perché queste siano state le località più vicine all'epicentro che pur localizzato tra le tre regioni del nord (Lombardia, Emilia Romagna e Veneto) è ancora da calcolare con precisione".


CLICCA SU QUESTO LINK PER LEGGERE L'INTERVISTA CON IL SISMOLOGO

 

CLICCA QUI PER I DETTAGLI E GLI AGGIORNAMENTI SUI COMUNI COLPITI

© Riproduzione Riservata.