BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MELANIA REA/ Facebook, le conversazioni tra Parolisi e l'amante Ludovica

L'arresto di Salvatore Parolisi. Pubblicate sulla Rete le conversazioni tra l'uomo e la sua amante, Ludovica. Il movente del delitto sempre più chiaro per gli inquirenti

Salvatore Parolisi, foto Ansa Salvatore Parolisi, foto Ansa

Il marito di Melania Rea, Salvatore Parolisi, in carcere dai ieri come unico sospettato dell'assassinio della donna, non parla. Non ha rilasciato dichiarazioni agli inquirenti da quando è stato sottoposto a fermo. Solo al suo avvocato, ha detto che mentre lui va in carcere, il killer è libero. Dunque si considera innocente, nonostante quelli che sembrano essere sospetti ormai evidenti, anche se manca la prova schiacciante. La donna, uccisa con una tecnica militare, a freddo, senza che lei avesse mostrato alcun timore prima dell'aggressione; le tante bugie dette dal momento della sua sparizione agli inquirenti, tute o quasi regolarmente sconfessate; i testimoni, che non hanno mai visto la coppia dove Parolisi ha detto si trovassero quel giorno; e infine l'amante, a cui Parolisi aveva promesso che avrebbe lasciato la moglie. Dunque quest'ultimo è per gli inquirenti il movente più appariscente: ha ucciso la moglie perché non aveva il coraggio di confessarle che voleva lasciarla. O, a seconda di altri sospetti, lo scoppio improvviso di una lite proprio perché Parolisi aveva detto di aver interrotto ogni relazione extraconiugale quando invece la tresca era sempre continuato. Adesso spuntanti molti dei messaggi che Parolisi e l'amante, il soldato Ludovica, si scambiavano continuamente su Facebook. Proprio poco prima della morte di Melania, ad esempio, Ludovica aveva chiesto al Parolisi di andare a casa sua, dove gli avrebbe presentato i genitori, in quanto fidanzato sul punto di separassi. Ludovica infatti voleva fare le cose in regola, voleva che Salvatore divorziasse per sposarsi con lei ("ti penso sempre..voglio la mia vita con te..ma la voglio fatta per bene...senza più doversi nascondere..ti immagino con me sempre..spero che tu riesca a fare tutto quello che mi hai detto..e spero che l'avvocato protegga subito la tua posizione..ma soprattutto spero che tu tra pochissimo sia libero di essere solo mio"). Ma lui non era andato, le aveva scritto che aveva ancora bisogno di un po' di tempo prima di risolvere il legame con la moglie. E Ludovica, si era arrabbiata, e molto, a giudicare da cosa gli scrive su Facebook. In uno di questi messaggi, Ludovica dice al Parolisi che deve solo "separarsi", mica "ammazzare qualcuno". Una frase che, col senno di poi suscita parecchia inquietudine: "parli di cose che sappiamo da tempo ma senza dirmi se hai fatto realmente e concretamente qualcosa..lo so che basta la tua convinzione..devi fare le tue valigie e andartene e cominciare ad avviare la cosa in maniera legale..senza se..senza ma..senza altro tempo..sono passati 2 anni direi che sono anche troppi..devo rielencarti le persone che conosco che si sono lasciati e separati in pochi mesi..?nn mi sembra il caso...io spero che tu stia già parlando e stia già chiudendo tutto..poi se vuoi stare con me bene..altrimenti io nn voglio proprio sentire la parola..«ancora un pochino di pazienza..» non esiste..non devi ammazzare nessuno..devi lasciare una persona che non ami e con cui non stai piu bene da una vita".


COMMENTI
22/07/2011 - conversazioni fra Salvatore Parolisi e l'amante.. (GIUSEPPE FERRIGNO)

Perchè nessuno prende in considerazione la possibilità che ad uccidere la povera Melania sia stato qualcuno prezzolato dalla Ludovica ? è una cosa tanto impossibile ?

 
20/07/2011 - rassicurazioni - suggerimenti (luisella martin)

Ludovica probabilmente intendeva rassicurare il suo amante Salvatore dicendogli "devi solo separarti, non devi mica ammazzare qualcuno". Ma per Salvatore separarsi da Melania era peggio che ammazzare qualcuno... Significava fare una scelta, assumersi delle responsabilità e Salvatore non ne aveva alcuna voglia perché scegliere significava rinunciare e lui non aveva mai dovuto rinunciare a nulla nella sua vita...Per le responsabilità, poi, non bastavano quelle che si era già assunto con il matrimonio? Forse faceva mancare qualcosa a Melania e alla bambina? E non se ne era già assunte tante nel lavoro, di responsabilità... Cosa pretendevano le donne da lui? Amore,impegno, fedeltà,ma lo facevano ricattandolo: -se non vieni ti lascio-,-se non la lasci ti rovino-...Ecco che Salvatore si é sentito con le spalle al muro e alla fine, quando non ne ha potuto più e ne ha avuto il modo,ha sfogato la sua rabbia! Sappia Ludovica che un uomo che ama, che sa amare, chiunque ami,non ha bisogno di parole,di suggerimenti,di spinte,di consigli per ottenere ciò che desidera:l'ottiene e basta. Ma uomini non si nasce, si diventa! E Salvatore non lo é diventato.