BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MELANIA REA/ Facebook, le conversazioni tra Parolisi e l'amante Ludovica

Pubblicazione:

Salvatore Parolisi, foto Ansa  Salvatore Parolisi, foto Ansa

Dopo di che, l'uomo messo alle strette le dice che la separazione è troppo complicata, che ci sono di mezzo i soldi gli avvocati. E lei gli dice che allora fra loro due la relazione è finita. Forse la prospettiva di perdere Ludovica ha fatto scattare nel militare il folle piano omicida.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
22/07/2011 - conversazioni fra Salvatore Parolisi e l'amante.. (GIUSEPPE FERRIGNO)

Perchè nessuno prende in considerazione la possibilità che ad uccidere la povera Melania sia stato qualcuno prezzolato dalla Ludovica ? è una cosa tanto impossibile ?

 
20/07/2011 - rassicurazioni - suggerimenti (luisella martin)

Ludovica probabilmente intendeva rassicurare il suo amante Salvatore dicendogli "devi solo separarti, non devi mica ammazzare qualcuno". Ma per Salvatore separarsi da Melania era peggio che ammazzare qualcuno... Significava fare una scelta, assumersi delle responsabilità e Salvatore non ne aveva alcuna voglia perché scegliere significava rinunciare e lui non aveva mai dovuto rinunciare a nulla nella sua vita...Per le responsabilità, poi, non bastavano quelle che si era già assunto con il matrimonio? Forse faceva mancare qualcosa a Melania e alla bambina? E non se ne era già assunte tante nel lavoro, di responsabilità... Cosa pretendevano le donne da lui? Amore,impegno, fedeltà,ma lo facevano ricattandolo: -se non vieni ti lascio-,-se non la lasci ti rovino-...Ecco che Salvatore si é sentito con le spalle al muro e alla fine, quando non ne ha potuto più e ne ha avuto il modo,ha sfogato la sua rabbia! Sappia Ludovica che un uomo che ama, che sa amare, chiunque ami,non ha bisogno di parole,di suggerimenti,di spinte,di consigli per ottenere ciò che desidera:l'ottiene e basta. Ma uomini non si nasce, si diventa! E Salvatore non lo é diventato.