BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SANTO DEL GIORNO/ 23 luglio 2011: santa Brigida di Svezia, compatrona d'Europa

Tutti i Santi Tutti i Santi

Santa Brigida rimase in un edificio annesso al monastero e fu proprio ad Alvastra che, in un momento di meditazione in solitudine, concepì l’idea del nuovo Ordine religioso del Santo Salvatore. L’ispirazione rivoluzionaria alla base di questo era il ritorno alla Chiesa primitiva raccolta nel Cenacolo attorno a Maria: per questo i monasteri del nuovo ordine dovevano essere ‘doppi’, cioè composti da religiosi e suore, rigorosamente divisi, che avevano come punto d’incontro la chiesa per la preghiera in comune. I religiosi avrebbero seguito un’unica badessa, rappresentante la Santa Vergine, affiancata da un confessore generale.

La santa svedese ottenne dal re, il 1° maggio 1346, il castello di Vadstena, con terre e donazioni, lo fece ristrutturare e solo dopo molti anni potè dare vita all’Ordine: papa Clemente VI infatti non concesse la richiesta autorizzazione perché il decreto del Concilio Ecumenico Lateranense del 1215 proibiva il sorgere di nuovi Ordini religiosi. Così nell’autunno del 1349 santa Brigida si recò a Roma, in vista dell’Anno Santo del 1350, ma anche per chiedere al papa l’approvazione. Questa arrivo solo nel 1370 da papa Urbano V.

Santa Brigida rimase a Roma fino alla morte, il 23 luglio 1373, tranne che per alcuni pellegrinaggi. Fu canonizzata nel 1391 da Papa Bonifacio IX.

© Riproduzione Riservata.