BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RISTORANTI/ Menù blindati: quando lo chef sceglie al posto del cliente

Le scelte dello chef Le scelte dello chef

E se fosse? Che fai, mi regali il piatto? Oppure vai a dirlo al cuoco che viene in sala e si mette a discutere con te che invece avevi voglia di passare una serata con la tua lei? “Guardi sono a dieta” gli dico – ed è vero – ma intanto mi devo giustificare come un mariuolo. Quando arriva la guancia brasata, dopo il primo assaggio, il tipo giunge di spalle divertito e dice: “Andava bene vero, con la polenta? Li vuole ancora i fagiolini?”. E io dico di sì, perché avevo proprio voglia dei fagiolini. Mi arrivano dopo dieci minuti, ma intanto la guancia è mezza finita e mezza fredda. Mi mangio i miei fagiolini, che saranno la portata migliore (viva la naturalità!). Così così la crème brûlée alla fine, grandioso invece il dolce della casa, che non è proprio adatto per uno che è a dieta. Ma dopo una serata così, ci sta, eccome se ci sta. Morale della favola: diffidate dalle novità, l'abito non fa...?

© Riproduzione Riservata.