BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

NO TAV/ Val di Susa, la manifestazione: i sindaci restano a casa

In corso la manifestazione no tav in val di Susa. Non partecipano i sindaci e gli amministratori della comunità montana. Non si registrano al momento incidenti

Foto Ansa Foto Ansa

E' in corso l'annunciata manifestazione no tav in Val di Sysa. Secondo gli organizzatori son almeno diecimila i presenti. Al momento non si registrano incidenti di alcun tipo: gli organizzatori hanno insistito perché tutto si svolga pacificamente. Anche i rappresentanti dei centri sociali hanno annunciato che oggi rinunceranno a qualsiasi manifestazione violenta. "Domani   smantelleremo il campeggio e comincerà un presidio permanente della valle che proseguirà fino a settembre-ottobre, quando apriranno il cantiere vero e proprio di Clarea" hanno aggiunto. E' comunque alto il numero di agenti delle forze dell'ordine, anche perché nelle ultime notti si sono verificati gravi incidenti con assalti coordinati al cantiere dell'alta velocità in cui diversi agenti sono rimasti feriti. E' stato chiuso un tratto dell'autostrada Torni-Bardonecchia, spesso coinvolto nelle precedenti manifestazioni negli incidenti. Non partecipano i sindaci della Val di Susa. Lo ha annunciato il presidente della Comunità montana della Valsusa e Valsangone Sandro Plano che ha nelle sue fila 23 sindaci su 43 contrari all'alta velocità.