BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

RISTORANTI/ Massobrio: Postiglione, la trattoria ideale che sposa tradizione e creatività

PAOLO MASSOBRIO ci porta alla Trattoria Postiglione nella campagna cremasca. Dove potremo gustare la pappa al pomodoro vellutata con la ricotta fresca di un caseificio del paese

Trattoria PostiglioneTrattoria Postiglione

Mi ringrazierete, eccome se mi ringrazierete, a patto che non siate della genie dei polentoni che non si muovono oltre la cerchia della propria città. Ma io sono certo che questa Trattoria Postiglione di Credera Rubbiano nella campagna Cremasca sia il luogo più bello per vivere una cena memorabile, fra amici, o anche in due.
Io ero da solo l'altra sera, dopo un viaggio fra i campi di grano di questa campagna rigogliosa. Ho posteggiato l'auto nel cortile della cascina, davanti a me i portici con i tavoli apparecchiati con tanta semplicità e poi la freschezza del locale interno, coi vecchi tavoli di legno, le sedie da osteria di lusso (che sono solenni quando non hanno la paglia), le finestre che danno sulla campagna stesa.
Juri Baselli e Nadir Benzi due giovani soci di provata esperienza, che fanno l'articolo “il” (uno basso e l'altro altissimo), da tre anni hanno messo a segno questo sogno, facendo una ristrutturazione perfetta che ha mantenuto il clima dell'osteria di un tempo. Certo la carta dei vini non sarà da osteria, ma da veri intenditori (con questa cucina scegliete Bonarda, Lambrusco, ma anche una bottiglia di Giuseppe Rinaldi, detto il “citrico”). Il menu è originale, nel senso che i piatti che troverete qui hanno due declinazioni: utilizzano materia prima a chilometro ravvicinato, ma sono creativi senza artifici.
Un esempio? La pappa al pomodoro vellutata con la ricotta fresca di un caseificio del paese. Spettacolare! E che dire della terrina di trippa?