BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GB/ Bambini di 5 anni con l'anoressia. Meluzzi: il sintomo della dissoluzione familiare

In Gran Bretagna scoppia un nuovo "allarme anoressia", questa volta ancora più pericoloso perché le vittime sarebbero bambini di 5 anni: 98 i bambini ricoverati in ospedale

Allarme anoressia in Inghilterra: bambini sotto i 5 anni a rischio (Ansa) Allarme anoressia in Inghilterra: bambini sotto i 5 anni a rischio (Ansa)

In Gran Bretagna scoppia un nuovo "allarme anoressia", questa volta ancora più  pericoloso perché le vittime sarebbero bambini di 5 anni. Già dopo l'asilo i bambini assumerebbero pratiche alimentari sbagliate. Una tendenza preoccupante evidenziata dai dati del Servizio Sanitario Nazionale (Nhs) e ottenuti grazie al Freedom of Information Act e da molte organizzazioni che si battono contro le malattie da dieta: 98 bambini tra i cinque e i sette anni sono stati ricoverati in ospedale negli ultimi tre anni a causa di disturbi alimentari solitamente associati ad adolescenti e adulti. Una piaga che interroga inevitabilmente il mondo degli adulti. «L'anoressia - spiega a IlSussidiario.net il Professor Alessandro Meluzzi - è una psicopatologia che interessa l'attaccamento delle figure genitoriali, in particolare la figura materna. Generalmente si manifesta in una aggressività rivolta verso la madre,  anche se il più delle volte implicita, nell'età dell'adolescenza». Ma com'è possibile che il disturbo oggi interessi anche i bambini? «È il segno che il contesto familiare si sta deteriorando sempre più, coinvolgendo in questo modo anche fasce d'età che fino ad oggi erano esenti. I ruoli genitoriali infatti sono sempre più spesso contraddistinti da instabilità, insicurezza, ansia. Laddove la madre dovrebbe essere accogliente, avvolgente e nutriente è disturbata e assente. Questi dati fotografano le conseguenze inevitabili di questa drammatica situazione».