BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LONDRA/ Blond: sono due i veri nemici che stanno devastando l'Inghilterra

Gli effetti dei disordini a Camden Gli effetti dei disordini a Camden

La Big Society non è ancora decollata, e molte delle leggi che la riguardano non sono ancora passate dal Parlamento. Quello che abbiamo visto nelle città britanniche è ciò che Cameron chiama la «broken society», cioè la «società guasta». E la risposta a questo problema può essere solo la Big Society. Quanto sta avvenendo rende quindi la Big Society più che mai importante e vitale per iniziare a risolvere il problema nel modo giusto, perché altrimenti non otterremo alcuna risposta da questa società.

 

Ma qual è il motivo per cui Cameron non è stato in grado di fermare i disordini?

 

Quello che abbiamo visto in Inghilterra non è la conseguenza dell’attuale governo, bensì degli ultimi 18-20 anni, e c’è stata una sorta di cospirazione tra destra e sinistra perché ciò avvenisse. Non credo che Cameron potesse fare alcunché per fermare gli scontri, il punto è che tutto questo è avvenuto e non erano manifestazioni di protesta, ma saccheggi organizzati. Sono bande criminali di basso livello, che stanno utilizzando le nuove tecnologie per accumulare denaro e rubare. C’è un problema di sicurezza nazionale e lo dobbiamo affrontare con severità.

 

La Big Society dà molta importanza ai quartieri. Questo rischia di aumentare la frammentazione delle città in ghetti?

 

Concordo sul fatto che i quartieri siano la chiave di volta della Big Society. Ma è stato il multiculturalismo a produrre uno sviluppo di ciascun quartiere in modo separato dagli altri, per l’idea che le comunità potessero avere vita propria indipendentemente dalla società. Quanto sta avvenendo oggi è proprio la conseguenza di questa idea. Abbiamo una fantastica comunità di ladri e rapinatori, che si sta sviluppando separatamente dal resto della società. Questo è per l’appunto un approccio multiculturale, e ce lo abbiamo tutti davanti agli occhi. Al contrario, abbiamo bisogno di quartieri dove ciascuno sia impegnato, dove tutti possano creare nuove regole e nuovi standard comuni che ciascuno senta come proprio.

 

I disordini sono stati influenzati dalla paura dei tagli alla spesa annunciati da Cameron?


COMMENTI
11/08/2011 - Dategli un'occupazione. (claudia mazzola)

Bellissima questa intervista, grazie. Mi sono accorta sulla mia pelle che anche io desidero sempre quello che non ho e la mia amica Rosa, povera invece condivide con me quello che ha e non va in giro a spaccare tutto. Quei giovani in Inghilterra probabilmente desiderano un lavoro, è la cosa più importante del mondo.