BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

USA/ La morte ai concerti: il caso del palco crollato e i precedenti celebri

Pubblicazione:domenica 14 agosto 2011

La tragedia al concerto di Indianapolis La tragedia al concerto di Indianapolis

INDIANAPOLIS - Il palco della fiera dello Stato dell’Indiana, negli Stati Uniti crolla durante un concerto country. Il bilancio è tragico: 4 morti e una cinquantina i feriti. L’incidente è stato provocato dal forte vento (96 Km all'ora), che ha fatto cedere il palco e ha fatto volare pericolosamente tutti gli oggetti presenti.
Spaventosi i racconti dei sopravvissuti, scampati allo schianto e al panico della folla, che in questi casi spesso diventa letale. E' accaduto alle ore 21, in un evento da 12.000 spettatori. Al momento del crollo il palco era vuoto perché erano già iniziate le operazioni di evacuazione.
Una scena terrificante, come si può vedere dal video amatoriale presente su Youtube.



Immagini così si sono viste poche volte. Spesso infatti i concerti rock sono stati rovinati da incidenti, risse o da una cattiva organizzazione dei flussi. 
Nel 2000, ad esempio, otto persone morirono a un concerto dei Pearl Jam in Danimarca, al
Festival di Roskilde in Danimarca. La pressione di un pubblico di 8.000 persone fu letale, nonostante i ripetuti appelli del gruppo, affinché i fans indietreggiassero.
Non sono mancate poi, spesso, le morti dei lavoratori e degli allestitori di palchi sempre più faraonici. Al Velodrome di Marsiglia, durante la preparazione del palco di Madonna, due persone persero la vita.  


  PAG. SUCC. >