BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RISTORANTI/ A Saint Marcel per un'estate tra cannelloni, flan di asparagi e filetto di sanato

PAOLO MASSOBRIO continua a farci respirare aria d'estate, questa volta al ristorante "La Bonne Étape" a Saint Marcel, tra cannelloni, flan di asparagi e filetto di sanato con purè e funghi

La Bonne Étape a Saint Marcel La Bonne Étape a Saint Marcel

Quando si supera la barriera di Ferragosto, succede qualcosa di strano nell'aria. Il tempo cambia, l'aria si fa vitrea e il maglioncino alla sera si fa compagno delle giornate che iniziano ad accorciarsi. Eppure c'è sempre, dentro di noi, un istinto a voler prolungare l'aria della vacanza. La casa delle vacanze per tanti è certamente la Valle d'Aosta. E qui, a metà strada, merita fuori di ogni dubbio la sosta in un'oasi di pacata serenità, a Saint Marcel, dove nasce anche un celebre prosciutto crudo che rivendono in un emporio di cose buone che porla il nome di Valdotaine. Poco dopo, in una frazione raccolta, Surpian, dove il tempo sembra essersi fermato c'è il Bonne Étape, un ristorante delizioso, di fianco al campo delle bocce, con un dehors all'aperto e due sale ampie, con la pietra viva all'interno. La sorpresa sarà trovarvi Paolo Vai, il decano dei cuochi della Vallée che dalla cucina, insieme a Franco Lancerotto esce col tortino di salignun con l'olio di noci di Marilena Bertolin, il flan di asparagi con fonduta di Reggiano e gli strepitosi (solo questo piatto vale il viaggio) cannelloni à la Bonne Étape. Ma che buoni gli gnocchi di patate al pesto con fonduta di pomodoro i suoi spettacolari tagliolini aglio, olio, peperoncino al Reggiano.