BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GENOVA PORTO ANTICO/ Va a fuoco il Galeone Neptune, set de "I Pirati" di Polansky

Pubblicazione:

Il galeone Neptune  Il galeone Neptune

Sul Galeone Neptune, attraccato ad una banchina del Porto Antico di Genova, è scoppiato un incendio. Le fiamme si sarebbero originate nella zona di poppa della nave a causa, pare, di un mozzicone di sigaretta lasciato da un turista. Ad accorgersi della deflagrazione sono stati i guardiani, uno dei quali è rimasto lievemente ferito ad un piede nel tentativo di domare le fiamme. Le persone a bordo, per sfuggire al fuoco e al fumo, sono sbarcate a terra senza che nessuno di loro rimanesse intossicato o ferito. Nel frattempo una lancia dei vigili del fuoco ha spento completamente l’incendio, lasciando annerita la poppa del galeone ideato, inizialmente, come set del film "Pirati" di Roman Polansky. Si tratta della ricostruzione di un antico galeone spagnolo che, realizzato in principio come palcoscenico in grado di galleggiare, è diventato una vera e propria imbarcazione per volontà dell’imprenditore e produttore cinematografico Tarak ben Ammar. La sua costruzione è stata effettuata in Tunisia, e la nave è stata varata nell’85. Di 62 metri per 16, a tre alberi, può raggiungere, in alto mare, la velocità di 5 nodi. Da anni una delle principali attrazioni genovesi, è stata utilizzata di recente in una pubblicità di una compagnia telefonica interpretata da Neri Marcorè nelle vesti di Cristoforo Colombo. L’imbarcazione è visitabile ed è ormeggiata al Ponte Calvi, nella zona del Porto Antico di Genova. Si tratta di un quartiere turistico e culturale, rimesso a nuovo a partire dai primi anni ’90 dopo che per anni – un tempo luogo di sbarco delle navi mercantili e sede dei camalli, i famosi scaricatori di porto genovesi - era rimasto inutilizzato. La società Porto Antico di Genova S.p.A ha in concessione, fino al 2050, da parte del Comune di Genova (che la partecipa  al 51%) i 130mila mq di superficie. All’interno degli spazi adeguati alle nuove esigenze, ci sono strutture adibite all’attività congressuale come i Magazzini del cotone, ristrutturati nel 2001 da Renzo Piano, nel ’92, e ospitanti La città dei bambini e dei ragazzi, in collaborazione con la Cité des Sciences et de l' Industrie di Parigi, e la Biblioteca De Amicis. 


  PAG. SUCC. >