BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AIUTI ALIMENTARI (PEAD)/ In diretta streaming: UE, la discussione sui tagli per 18 milioni di poveri

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

DIRETTA STREAMING: SEGUI IL DIBATTITO UE SUL PEAD (FONDI PER GLI AIUTI ALIMENTARI) - Il Programma europeo di aiuto alimentare agli indigenti (Pead), nato nel 1986 per iniziativa del presidente della Commissione europea Jacques Delors, è fortemente a rischio a seguito di una sentenza della Corte di Giustizia Europea. La Corte ha infatti accolto il ricorso della Germania e della Svezia contro la decisione presa nel 2008 dal Presidente della Commissione, Josè Manuel Barroso, di portare a 500 milioni di euro l’aiuto della UE al Pead. Tale intervento, pensato come temporaneo, si era reso necessario per la radicale diminuzione delle giacenze agricole presso la Comunità, base dell’attività del Pead. Una sentenza pesantissima che riporta il bilancio del Programma a poco più di 100 milioni di euro, con gravi conseguenze per i diciotto milioni di poveri che si stima ci siano oggi in Europa. E che rischia di compromettere l’attività di organizzazioni quali la Fondazione Banco Alimentare Onlus in Italia, alla quale il Pead fornisce circa il 60% dei prodotti distribuiti.
Secondo la Germania e la Svezia, l’intervento del 2008 in quanto a carattere straordinario e temporaneo non deve essere stabilizzato; inoltre, l’idea di fondo è che la povertà sia un problema interno di ogni singola nazione, cui devono far fronte i singoli Stati. La prospettiva drammatica del blocco degli aiuti alle persone indigenti ha spinto numerosi Paesi, l'Italia in testa, a chiedere la modifica del testo che permette il blocco del finanziamento del Pead.
Tra i Paesi più colpiti da questo blocco  c’è la Polonia, attualmente alla presidenza della UE, che ha deciso in tale veste di indire una discussione aperta e pubblica tra i rappresentanti degli Stati membri in Consiglio, per discutere le diverse posizioni sulla materia di fronte anche agli operatori del settore. Oggi, infatti, il Consiglio europeo dei Ministri dell'Agricoltura è convocato per la discussione sul mantenimento dei finanziamenti al Programma europeo di aiuto alimentare agli indigenti.
La discussione sarà visibile in streaming tramite un collegamento in diretta con l'aula del Consiglio dei ministri e sarà così possibile vedere le posizioni degli Stati europei su questo delicato tema. La Fondazione Banco Alimentare Onlus, in prima fila in questa battaglia di aiuto ai più poveri, invita tutti a diffondere  tale notizia e a cliccare sul link "così da rendere evidente all'Europa che quello degli aiuti alimentari ai poveri è un tema importante e sensibile a tutti, in particolar modo per chi si rapporta direttamente o indirettamente con coloro che, deboli fra i deboli, non riescono a far sentire la loro voce".


  PAG. SUCC. >