BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ERIKA NOVELLINO/ Ragazzina scomparsa da due giorni, aveva litigato con i genitori

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Erika Novellino  Erika Novellino

Non si sapeva più nulla di Erika Novellino, una ragazzina di 12 anni di Zagarolo, da martedì. Le sue ultime notizie erano relative appunto a martedì quando si è messa in contatto con la sorella minore: le ha lasciato il numero di telefono di un ragazzo di 25 anni con cui si doveva incontrare chiamandola da un telefono pubblico della Stazione Termini. Ma il motivo per cui aveva dato quel numero era solo perché lei non aveva più soldi per chiamare dal cellulare. Gli inquirenti, dopo la segnalazione della sua scomparsa fatta dalla mamma, hanno sentito il ragazzo il quale però ha detto di non sapere nulla di Erika. Alcune persone hanno riferito di aver visto la giovane nella metropolitana, alle fermate di San Giovanni e di Cornelia. I motivi della sua sparizione sembra siano legati a un litigio con i genitori: le era stato vietato l'uso del computer perché avevano scoperto che chetava con persone di età più grande di lei. Il cugino di Erika, Manuel ha rilasciato alcune dichiarazioni in proposito: "I genitori le avevano sequestrato il pc perché si erano accorti che chattava su facebook con gente molto più grande, anche di 35 e 40 anni. Ci auguriamo che non le sia successo nulla". Adesso, proprio pochi minuti fa, è stata data la notizia del ritrovamento di Erika, a Roma. Ancora non si hanno particolari su cosa abbia fatto o chi abbai visto in questi due giorni. Il timore era che Erika si fosse trovata proprio in compagnia di questi adulti. Manuel, il cugino, aveva poi aggiunto che l'ultima persona che aveva visto Erika è stata la nonna a casa di lei: stava chattando al computer. Erika ha poi chiamato il padre per dirgli che andava da un'amica a prendere un libro, ma dall'amica non c'è mai stata. Ieri la madre di Erika si è rivolta ala trasmissione Chi l'ha visto? per lanciare l'allarme, nella speranza che qualche telespettatore potesse aver visto la figlia e segnalarne la presenza. Adesso fortunatamente la buona notizia del suo ritrovamento. Certamente dovrà chiarire cosa ha fatto e con chi ha passato le ultime 48 ore.



  PAG. SUCC. >