BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAPA/ Benedetto insegna alla laica Germania (e a noi) ad amare se stessi

Benedetto XVI (Imagoeconomica) Benedetto XVI (Imagoeconomica)

Con ferma ironia il Papa si è detto lontano dal fare qualsiasi campagna di tipo politico, ma ha notato che il nascere di partiti ecologisti spesso animati da giovani siano un segno di richiamo. Che va preso sul serio e però portato fino a intendere una reale ecologia umana, attenta a intendere l’uomo interamente. E l’errore della mentalità positivista è quello di considerare sottocultura tutto ciò che esprime (anche confusamente come un certo giovanile ecologismo) la necessità che l’uomo consideri il suo legame vitale con altro da sé.

A causa del prevalere di una mentalità positivista sono stati bollati come “irrazionalismi” le culture, i movimenti, le istanze che non rientravano nello stretto cerchio della mente ridotta così - secondo una metafora benedettina - a un edificio di cemento armato chiuso che si dà clima e luce da sola senza aprirsi più al linguaggio vero della natura. Il Papa toccando poi in prospettiva anche storica i guasti provocati dall’ideologia e dalla illusione di fondare la verità sul riconoscimento della maggioranza ha invitato i politici a difenderci dall’ingiustizia e a cercare la verità che fonda il diritto. Il diritto vigente, in molti casi del passato come durante il nazismo o del presente, può essere infatti ferrea, tetra ingiustizia.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
24/09/2011 - Grazie Davide (EMIDIO MASSI)

L'autostima dell'uomo è la sete religiosa naturale. L'autostima del cattolico è la fede incarnata dal Papa.