BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TERREMOTO MARCHE/ Scossa di 2.2 gradi ad Ascoli Piceno, 3 settembre 2011

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

La Marche, oggi, sono state colpite da una scossa di terremoto. Il sisma si è avvertito nei dintorni della provincia di Ascoli Piceno, nell’omonimo distretto sismico. Si è verificato nel primo pomeriggio, precisamente alle 14.07, ed ha avuto un intensità di 2.2 gradi della scala Ritcher, il modello di valutazione che stima l’energia sprigionata dal fenomeno in maniera strumentale ed oggettiva. La scala Mercalli, ormai in disuso, viene impiegata, invece, per valutare l’entità dei danni e la percezione soggettiva degli abitanti delle zone in cui si è avvertito.

La scossa è stata individuata dalle apparecchiature dell’Istituto Nazionale di Geofisica a Vulcanologia, che con la propria rete di sismografi e ricercatori sparsi su tutta la Penisola assicura la rilevazione dei dati in tempo reale.  Il punto esatto in cui è stato individuato si trova alle coordinate 42.95°N, 13.761°E, mentre la profondità del suo ipocentro è stata identifica ad una profondità di 24,7 chilometri.

Attualmente, la Protezione civile non ha rilasciato comunicati. Il terremoto, quindi, benché sia stato avvertito distintamente in diversi Comuni, non ha provocato danni di entità rilevante a persone o cose.

L’Ingv fa presente che «I valori delle coordinate ipocentrali e della magnitudo rappresentano la migliore stima con i dati a disposizione. Eventuali nuovi dati o analisi potrebbero far variare le stime attuali della localizzazione e della magnitudo». Inoltre, nonostante i dati a disposizione siano rivisti interpretati e corretti dai ricercatori e dagli analisti dell’istituto, non  è fornita alcun garanzia, né implicita né implicita ed ogni uso distorto delle informazioni rimane responsabilità esclusiva dell’utente.

Nella medesima zona l’ultima scossa di terremoto era stata registrata il 31 agosto, alle 15.01. Era stato di intensità 2.4 gradi e si è sprigionato alle coordinete 42.943°N, 13.734°E. il suo epicentro era stato localizzato ad una profondità di 23,2 chilometri. Allora, i comuni nel raggio di dieci chilometri che avvertirono il terremoto furono: Acquaviva Picena (Ap), Appignano Del Tronto (Ap), Castel Di Lama (Ap), Castorano (Ap), Colli Del Tronto (Ap), Cossignano (Ap), Monsampolo Del Tronto (Ap), Offida (Ap), Ripatransone (Ap), Spinetoli (Ap).



  PAG. SUCC. >