BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCIOPERO MEZZI PUBBLICI/ Treni fermi domani, martedì 6 settembre. Info e orari

Martedì nero per viaggiatori e pendolari. Domani, martedì 6 settembre, il comparto trasporti della Cgil, la Filt, aderisce allo sciopero nazionale indetto dalla sigla sindacale.

Foto Ansa Foto Ansa

Martedì nero per viaggiatori e pendolari. Domani, martedì 6 settembre, il comparto trasporti della Cgil, la Filt, aderisce allo sciopero nazionale indetto dalla sigla sindacale. Restano fuori tutte le altre sigle, che non hanno ritenuto opportuno, in questa fase caratterizzata dalla crisi e da numerose incertezze, prendervi parte. L’iniziativa, alla quale saranno collegati un centinaio di cortei in tutta Italia, intende porre l’accento sulle iniquità – come son state definite dal segretario generale, Susanna Camusso – della manovra finanziaria; la leader sindacale contesta, in particolare, il fatto che tutti i problemi del Paese e la necessità di abbattere il debito pubblico siano scaricati sui pensionati, sui lavoratori dipendenti, e sui servizi essenziali. Sono previsti disagi e disservizi lungo tutta la Penisola. L’astensione dal lavoro sarà di 8 e si configurerà in maniera differente a seconda del mezzo interessato e della città i questione. La mobilitazione dei lavoratori di Trenitalia è prevista dalle 9 alle 17.

Si potranno verificare cancellazioni e variazioni di numerosi treni regionali. Tuttavia, come prevede la legge, saranno garantite le corse nelle fasce orarie a maggior frequentazione, ovvero dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21. Sono, inoltre, garantiti, in ogni caso, alcuni convogli a lunga percorrenza.

Domani, inoltre, viene assicurato il collegamento tra Roma Termini e l’aeroporto di Fiumicino con il “Leonardo Express” o autobus sostitutivi.

I lavoratori delle Ferrovie Nord, invece, osserveranno l’astensione dalle loro mansioni dalle 9.01 alle 16.30.

Dal momento che non sono escluse variazioni legate allo sciopero, ma al di fuori degli orari programmati, è necessario prestare attenzione agli avvisi nelle stazioni ferroviarie, a quelli pubblicati sui diversi organi di informazione e sui siti internet di Trenitalia e Ferrovie Nord. I treni, in particolare, che sono in viaggio quando l’iniziativa promossa dalla Cgil ha già avuto inizio, arriveranno a destinazione esclusivamente se questa sarà raggiungibile entro un’ora dall’inizio dello sciopero. In caso contrario, si fermeranno in stazioni precedenti.