BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

KATE OMOREGBE/ Concesso l’asilo. La nigeriana condannata per droga resta in Italia

Pubblicazione:

Foto Ansa  Foto Ansa

Il garante si riferisce al fatto che, se condannati, nel periodo di permanenza in carcere non hanno modo di chiedere il rilascio o il rinnovo del permesso di soggiorno e neppure rinnovare le domande di protezione internazionale. Anche secondo Maroni, non è comprensibile perché uno straniero sia obbligato ad attendere l’arrivo nel Cie per poter fare domanda di protezione internazionale. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.